TRE STRADE PER LA SRL

― 21 Novembre 2013

Sono tre le strade oggi disponibili per chi vuole aprire una società a responsabilità limitata. Il quadro è stato modificato con il decreto Lavoro (D.L. 76, convertito dalla L. 99), fermo restando il minimo comune denomina­tore che per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il proprio patrimonio.

La Srl ordinaria (art.2463, co.1-3, e 2464 c.c.). Il capitale minimo non può essere inferiore a 10mila euro e va versato almeno per il 25% in sede costitutiva. Il versamento ora non avviene più con le procedure bancarie, ma direttamente all’organo amministrativo: peraltro, il Notariato ritiene ancora accettabile – oltre all’assegno circolare intestato all’organo amministrativo – il versamento su un conto corrente vincolato alla società costituenda. La compagine societaria è libera: potranno essere soci sia persone fisiche, sia persone giuridiche.

La Srl ordinaria a capitale ridotto (co.4 e 5, art.2463 c.c.). Fino alla riforma introdotta dal DL 76, la Srl a capitale ridotto era una tipologia a sé: poteva essere costituita con capitale di almeno un euro e fino a 10mila e i soci persone fisiche potevano avere età su­periore a 35 anni. Ora, invece, è assorbita in quella ordinaria: è possibile costituire Srl ordinarie anche con un capitale inferiore a 10mila euro, fino a un minimo di 1 euro, che va versato in denaro e integralmente al momen­to della costituzione.

La Srl semplificata (art.2463-bis c.c.). Anch’essa è stata riformata dal decreto Lavoro: resta l’obbligo che i soci siano persone fisiche, ma viene meno la necessità che abbiano non più di 35 anni. Il capitale sociale va interamente versato in denaro nella misura tra 1 e 9.999 euro, e le clausole statutarie sono vincolate a un modello standard (D.M. n.138/12) che – secondo l’art.2463-bis co.2 – è inderogabile; salvo, ovviamente, le deroghe necessarie che derivano dalle novità del D.L. n.76.

(Il Sole 24 Ore del 18 novembre 2013 – Paolo Meneghetti pag. 6)

 

 

Monza e Brianza – Desio 21/11/2013

 

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto
Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

― 3 Settembre 2020

A decorrere dall'1 ottobre 2020 l'INPS ha annunciato che non saranno più rilasciati PIN per l'accesso ai servizi dell'Istituto. Il PIN sarà sostituito da SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Leggi tutto
Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

― 29 Agosto 2020

Professionisti e imprese hanno a disposizione il testo definitivo del superbonus del 110 per cento.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci