TASI , CALCOLI DIFFICILI PER GLI INQUILINI

― 13 Giugno 2014

Tra le tante variabili che complicano la vita dei contribuenti alle prese con il debutto effettivo della Tasi c’è la quota a carico degli occupanti nelle case in cui abita “un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull’unità immobiliare”. Si tratta di quella che per semplicità è stata chiamata la “quota inquilini”. Anche su questo aspetto i Comuni, che possono mettere a carico dell’occupante una quota compresa fra il 10 e il 30% della Tasi dovuta sull’immobile, sono andati in ordine sparso. Il primo aspetto da verificare è ancora una volta la delibera comuna­le. Quando la Tasi di applica anche lontano dall’abitazione principale, bisogna cercare la ripartizione fra inquilino e proprietario; se la delibera la trascura, l’inquilino è chiamato a pagare la quota minima del 10%. Anche se l’inquilino utilizza l’immobile come “abitazione principale”, la misura totale del tributo è legata alla condizione del proprietario.

(Il Sole 24 Ore del 12 giugno 2014 – Gianni Trovati pag. 43)

 

 

Monza e Brianza – Desio 13/06/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e concordato preventivo biennale

Forfettari e concordato preventivo biennale

― 19 Marzo 2024

Tra le novità introdotte in attuazione della Riforma fiscale si riscontra l'introduzione della disciplina del concordato preventivo biennale (CPB) a favore dei "contribuenti di minori dimensioni". L'accesso al concordato, previa adesione alla proposta formulata dall'Agenzia delle Entrate, è riservato non solo ai soggetti ISA ma anche ai contribuenti forfetari.

Leggi tutto
Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci