STUDI DI SETTORE 2012

― 19 Luglio 2013

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 23/E del 15 luglio 2013, ha fornito una serie di chiarimenti in riferimento all’applicazione degli studi di settore e, in particolare, all’utilizzo degli stessi per il periodo d’imposta 2012.

Vengono in particolare approfonditi i nuovi indicatori di coerenza per gli studi di settore 2012 e tra questi, l’indicatore che consentirà al fisco di determinare l’apporto dei collaboratori alla formazione di ricavi e quello che misurerà, invece, il grado di copertura dei costi relativi ai beni strumentali acquisiti in proprietà o in godimento.

Per tutti i 205 studi di settore è stato considerato l’impatto della crisi con l’introduzione di correttivi analoghi, per costruzione e funzionamento, a quelli introdotti per il periodo d’imposta 2011.
I risultati degli studi evoluti 2012 possono essere utilizzati, senza tenere conto dei correttivi per la crisi, anche per il passato, ma solo per l’annualità 2010.

(Italia Oggi del 16 luglio 2013)

 

 

Monza e Brianza – Desio 19/07/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

SI! Lombardia – Avviso 2 bis

SI! Lombardia – Avviso 2 bis

― 27 Gennaio 2021

Con  delibera n. 4226 del 25 gennaio 2021 la Giunta regionale ha approvato l’avviso 2 bis della misura “Sì!

Leggi tutto
Modello ISEE 2021: documenti da presentare per la DSU

Modello ISEE 2021: documenti da presentare per la DSU

― 26 Gennaio 2021

La dichiarazione ISEE è il documento che permette al nucleo familiare di fotografare la propria situazione economica e reddituale in un preciso periodo di tempo ed è proprio attraverso l’ISEE che il nucleo familiare può richiedere l’accesso ad agevolazioni e benefici o rinnovare quelli già in essere.

Leggi tutto
Bonus edicole 2021

Bonus edicole 2021

― 22 Gennaio 2021

Nell'ambito del c.d. "Decreto Ristori" è stato riconosciuto uno specifico contributo una tantum anche per il 2021 (fino a euro 1.000) a favore degli esercenti punti vendita esclusivi per la rivendita di giornali e riviste, non titolari di redditi da lavoro dipendente.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci