SOCIETA’ DI COMODO CON PIU’ VIE D’USCITA

― 10 Settembre 2014

Con l’estensione a cinque periodi d’imposta in perdita per essere considerati societa’ di comodo si ampliano anche le possibilità di ricadere in una causa di disapplicazione della disciplina. È quasi certo che con il decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali si assisterà, nonostante le molte perplessità (in particolare, derivanti dal fatto che la legge delega prevede una più complessiva revisione delle società di comodo), all’allungamento da tre a cinque dei periodi d’imposta in perdita fiscale perché una società possa essere considerata di comodo. La norma dovrebbe entrare in vigore nel 2014. In questo modo, il quinquennio da considerare nel prossimo mo­dello Unico 2015 sarà, per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, quello 2009/2013. L’estensione del monitoraggio a cinque dei periodi in perdita porta l’ampliamento delle possibilità di ricadere in una situazione di disapplicazione della normativa. Con l’estensione a cinque dei periodi d’imposta in perdita che determinano la non operatività della società, si devono considerare anche le cause di disapplicazione, che devono rilevare per il medesimo quinquennio. Dovranno, quindi, essere considerate quelle del Provvedimento dell’11 giugno 2012, per cui, nonostante la presenza di perdite per cinque anni, si avranno ancora più possibilità di sterilizzazione della disciplina

(Il Sole 24 Ore del 6 settembre 2014 – Dario Deotto pag. 14)

 

 

Monza e Brianza – Desio 10/09/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus 200 euro per partite IVA

Bonus 200 euro per partite IVA

― 15 Settembre 2022

Le domande per l'indennità una tantum di 200 euro per autonomi e professionisti potranno essere presentate non prima del 20 settembre e sino al 30 novembre.

Leggi tutto
Bonus Edicole 2022

Bonus Edicole 2022

― 6 Settembre 2022

La Finanziaria 2021 ha esteso anche al 2022 il credito d'imposta previsto a favore degli esercenti attività commerciali operanti nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

Leggi tutto
Bonus 200 Euro una tantum

Bonus 200 Euro una tantum

― 6 Settembre 2022

Tra le misure introdotte dal c.d.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci