RIMBORSI IVA PIU’ FACILI DAL 2015

― 5 Novembre 2014

Sale da 5.000 a 15.000 euro il limite di importo dei rimborsi Iva ottenibili senza garanzia, mentre per quelli di importo superiore a 15.000 euro la garanzia sarà chiesta solo ad alcuni contribuenti. Le nuove regole sono in­dicate nell’art.13 del Decreto sulle Semplificazioni. L’articolo 13 del Decreto sulle Semplificazioni, sostituendo l’art.38-bis del Decreto Iva, d.P.R. n.633/72, al comma 3, dispone invece che, fatto salvo quanto previsto dal comma 4, i rimborsi Iva di ammontare superiore a 15.000 euro sono eseguiti previa presentazione della relativa dichiarazione annuale o istanza per i rimborsi infrannuali, da cui emerge il credito chiesto a rimborso recante il visto di conformità o la sottoscrizione alternativa. Questa sottoscrizione alternativa riguarda i soggetti diversi dalle persone fisiche, cioè i soggetti collettivi, società di persone e assimilati, e società di capitali, nei casi in cui è esercitato il controllo contabile. La prestazione della garanzia rimane nel caso di richiesta da soggetti passivi che esercitano un’attività d’impresa da meno di 2 anni diversi dalle start-up innovative, o da soggetti passivi ai quali, nei 2 anni antecedenti la richiesta di rimborso, sono stati notificati atti di accertamento o di rettifica. La “garanzia” è anche chiesta ai contribuenti che chiedono il rimborso a seguito di cessazione dell’attività.

(Il Sole 24 Ore del 1 novembre 2014 – Tonino Morina pag. 13)

 

 

Monza e Brianza – Desio 04/11/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e concordato preventivo biennale

Forfettari e concordato preventivo biennale

― 19 Marzo 2024

Tra le novità introdotte in attuazione della Riforma fiscale si riscontra l'introduzione della disciplina del concordato preventivo biennale (CPB) a favore dei "contribuenti di minori dimensioni". L'accesso al concordato, previa adesione alla proposta formulata dall'Agenzia delle Entrate, è riservato non solo ai soggetti ISA ma anche ai contribuenti forfetari.

Leggi tutto
Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci