RIFORMA DEL CONDOMINIO, L’AMMINISTRATORE

― 26 Aprile 2013

La riforma del condominio, che entrerà in vigore il 18.06.2013, prevede tra l’altro che si renda necessaria la maggioranza dei 4/5 dei partecipanti alle assemblee e del valore dell’immobile per modificare le destinazioni di utilizzo delle parti comuni.

La nomina dell’amministratore risulta obbligatoria quando i condòmini sono in numero superiore a 8. A tale proposito vale il numero dei proprietari, non quello degli alloggi

La legge di riforma del condomino  prevede, tra l’altro, un maggior numero di doveri per l’amministratore.  Egli dovrà, in particolare, conservare i documenti urbanistici e di sicurezza degli impianti e seguire le nuove regole di redazione del rendiconto condominiale annuale.

La riforma del condominio, con la creazione dell’anagrafe condominiale, ha di fatto cancellato il cosiddetto condomino “apparente”, ossia chi, con dichiarazioni e comportamenti, anche univoci, ingenerava nell’amministratore il ragionevole convincimento di essere l’effettivo proprietario.

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

― 13 Gennaio 2022

Nell'ambito del c.d. "Decreto Fiscale" il Legislatore ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione a carico dei soggetti che impiegano lavoratori autonomi occasionali finalizzato allo svolgimento di attività di monitoraggio e di contrasto a forme elusive.

Leggi tutto
Assegno unico da marzo: al via le richieste all’Inps

Assegno unico da marzo: al via le richieste all’Inps

― 3 Gennaio 2022

L’Assegno unico e universale è un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili.

Leggi tutto
Persone fisiche fuori dall’Irap

Persone fisiche fuori dall’Irap

― 3 Gennaio 2022

Il nuovo anno – grazie alla legge di Bilancio votata al Senato – porta con sé la tanto attesa esclusione dall’Irap per le persone fisiche (sia nell’esercizio dell’impresa sia in quello della professione o dell’arte).

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci