RIFORMA DEL CONDOMINIO, L’AMMINISTRATORE

― 26 Aprile 2013

La riforma del condominio, che entrerà in vigore il 18.06.2013, prevede tra l’altro che si renda necessaria la maggioranza dei 4/5 dei partecipanti alle assemblee e del valore dell’immobile per modificare le destinazioni di utilizzo delle parti comuni.

La nomina dell’amministratore risulta obbligatoria quando i condòmini sono in numero superiore a 8. A tale proposito vale il numero dei proprietari, non quello degli alloggi

La legge di riforma del condomino  prevede, tra l’altro, un maggior numero di doveri per l’amministratore.  Egli dovrà, in particolare, conservare i documenti urbanistici e di sicurezza degli impianti e seguire le nuove regole di redazione del rendiconto condominiale annuale.

La riforma del condominio, con la creazione dell’anagrafe condominiale, ha di fatto cancellato il cosiddetto condomino “apparente”, ossia chi, con dichiarazioni e comportamenti, anche univoci, ingenerava nell’amministratore il ragionevole convincimento di essere l’effettivo proprietario.

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci