REQUISITI ED ACCESSO AL NUOVO REGIME FORFETTARIO

― 9 Ottobre 2016

Per accedere al nuovo regime forfetario di cui alla Legge 190/2014, così come modificata dalla Legge 208/2015, il contribuente deve essere in possesso di determinati requisiti che ne determinano il regime naturale. Solo in caso di inizio di nuova attività, quindi, è necessario esercitare l’apposita opzione da comunicare all’Agenzia delle entrate.

L’accesso al regime è ammesso ai soggetti che nell’anno precedente hanno rispettato le seguenti condizioni:

  1. limite di ricavi e compensi rapportati ad anno e secondo il criterio di cassa entro determinate soglie stabilite in base al codice Ateco 2007 del contribuente; non assumono rilevanza i ricavi/compensi determinati in adeguamento agli studi di settore o parametri;
  2. spese per l’impiego di lavoro dipendente, di lavoro accessorio, co.co.pro., prestazioni di lavoro dell’imprenditore stesso e/o dei suoi familiari e compensi agli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro entro il limite di euro 5.000,00; nel limite sono ricompresi gli oneri sociali e i contributi Inps e Inail;
  3. costo complessivo dei beni strumentali, al lordo delle quote di ammortamento, posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente non superiore a euro 20.000,00 escludendo quelli di importo inferiore a euro 516,46 e considerando al 50% quelli ad uso promiscuo; vengono assunti secondo il valore normale i beni in locazione e in comodato, mentre i beni immobili sono irrilevanti.

 

 

Monza e Brianza – Desio

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci