RENDITE FINANZIARIE TASSATE AL 26% DAL 1° LUGLIO

― 5 Luglio 2014

Dal 1° luglio è entrata in vigore un’importante riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria. Vediamo nello specifico quali sono le rendite colpite dalla nuova tassazione, introdotta dal D.L. 66/2014.

Come regola generale, é previsto che si applichi l’aliquota del 26%, in sostituzione di quella attuale del 20%:

–         ai redditi di capitale esigibili e ai redditi diversi realizzati a decorrere dal 1 luglio 2014;

–         ai dividendi e proventi assimilati percepiti dal 1 luglio 2014;

–         agli interessi dei conti correnti, dei depositi, delle obbligazioni, titoli similari e cambiali finanziarie maturati a decorrere dal 1 luglio 2014;

–         agli interessi delle obbligazioni dei “grandi emittenti” e dei titoli assimilati di cui all’art. 2, co. 1 del D.Lgs. 239/96 maturati a decorrere dal 1 luglio 2014.

Per quanto concerne la tassazione dei dividendi, ai fini dell’applicazione dell’aliquota nella misura del 26%, si dovrà fare riferimento esclusivamente alla data di incasso degli utili mentre, sempre a tali fini, non assumerà rilevanza la data di delibera dei dividendi. Inoltre, gli unici dividendi interessati dall’innalzamento dell’aliquota di tassazione saranno quelli di fonte italiana derivanti da partecipazioni non qualificate.

Al contrario, gli utili derivanti da partecipazioni qualificate concorreranno alla formazione del reddito imponibile, secondo il principio di cassa, per il 49,72% del loro ammontare (40% per gli utili prodotti ante 2008).

Monza e Brianza 05/07/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

― 22 Settembre 2020

Entro il 1° ottobre 2020 obbligo per imprese e professionisti di comunicare il proprio domicilio digitale, pena l’irrogazione di sanzioni. L’articolo 37 del decreto legge del 16 luglio 2020 n.

Leggi tutto
Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

― 21 Settembre 2020

Dal 1° ottobre sarà possibile inviare le fatture elettroniche con le nuove codifiche relative alla natura dell’operazione e al tipo documento, mentre dal 2021 queste diventeranno obbligatorie.

Leggi tutto
Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci