REDDITOMETRO , CONFRONTO DECISIVO

― 29 Settembre 2015

La partita del redditometro si gioca sempre più in contraddittorio. È quella la fase in cui il contribuente è chiamato a giustificare gli scostamenti tra tenore di vita – ricostruito in base alle spese elencate nel decreto dell’economia pubblicato venerdì in «Gazzetta Ufficiale» (che recepisce le indicazioni arrivate dal garante privacy) – e redditi dichiarati al fisco. La centralità del contraddittorio emerge anche dai dati relativi al 2014. Scorrendo il rapporto antievasione allegato alla nota di aggiornamento del Def si scopre un particolare rilevante. Se è vero che nel 2014 gli accertamenti «sintetici» del reddito (la definizione del redditometro per i puristi) sono stati 11.091 contro i 21.535 del 2013, bisogna anche considerare che «il risultato annuale non tiene in considerazione i procedimenti istruttori (circa 11.200 inviti al contraddittorio)» che sono stati «chiusi senza la prosecuzione dell’attività di controllo in quanto, sulla base dei documenti forniti o delle motivazioni addotte dal contribuente, in ordine alle “spese certe”, alle “spese per elementi certi”, agli investimenti ed alla quota di risparmio dell’anno, l’ufficio non ha riscontrato elementi tali da giustificare la prosecuzione del controllo sostanziale».

(Il Sole 24 Ore del 29 settembre 2015 – Giovanni Parente pag. 48)

 

 

Monza e Brianza – Desio 29/09/2015

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Cartelle, versamento entro il 2 novembre

Cartelle, versamento entro il 2 novembre

― 27 Ottobre 2021

Il 2 novembre (essendo il 31 ottobre e il primo novembre festivi) devono essere pagate le somme maturate nel periodo di sospensione dei pagamenti all’agente della riscossione, al fine di acquisire il diritto a conservare il piano di dilazione in essere all’8 marzo 2020.

Leggi tutto
Agevolazione prima casa per under 36

Agevolazione prima casa per under 36

― 20 Settembre 2021

Con la finalità di favorire l'autonomia abitativa dei giovani, per i soggetti di età fino a 36 anni, in possesso di specifici requisiti reddituali/patrimoniali, è stabilito, in presenza dei requisiti "prima casa", l'esonero dal pagamento delle imposte sui trasferimenti nonché dell'imposta sostitutiva dovuta per la stipula dei mutui per acquisto, costruzione o…

Leggi tutto
Esonero contributivo 2021

Esonero contributivo 2021

― 31 Luglio 2021

Come noto, entro i termini fissati per il versamento delle imposte risultanti dal mod.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci