REDDITOMETRO AL VIA SENZA SPESE ISTAT

― 20 Gennaio 2014

 Spese medie Istat sempre più fuori dal redditometro, che ormai si avvicina al debutto. La conferma, seppur in­diretta, arriva dall’informativa che accompagnerà le dichiarazioni dei redditi 2014. Il documento sul trattamento dei dati personali messo a punto dalle Entrate non contiene alcun cenno ai valori di spesa presuntivi ricavati dalle statistiche Istat. L’Agenzia sembra così orientata ad accogliere le indicazioni del Garante della privacy, che ha condotto un’istruttoria sul nuovo strumento di accertamento conclusa con il provvedimento del 21 no­vembre scorso. In pratica, voci di spesa come alimentari e abbigliamento, ma anche pasti e consumazioni fuori casa potrebbero essere utilizzate nella ricostruzione del reddito solo se sono già presenti dei dati a riguardo in Anagrafe tributaria. L’informativa pare, tra le righe, fare quel passo avanti richiesto dal Garante. La certezza de­finitiva dovrebbe arrivare comunque fra non molto tempo. La partenza della campagna dei controlli, con l’invio delle 35mila lettere ai contribuenti selezionati, dovrebbe essere anticipata da una serie di istruzioni operative dell’agenzia delle Entrate, che potrebbero anche essere contenute in una circolare. In quell’occasione potrebbe essere sancito l’addio completo alle medie Istat. Nel giro di qualche settimana l’operazione potrebbe anche (finalmente) decollare. Comunque l’Istat non sparirà del tutto perché allo stato attuale dovrebbe restare il “con­tributo” dei valori medi in alcuni voci che richiedono una personalizzazione con i dati effettivi del contribuente (le cosiddette spese per «elementi certi»).

(Il Sole 24 Ore del 20 gennaio 2014 – Giovanni Parente pag. 11)

 

 

Monza e Brianza – Desio 20/01/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Tax credit affitti

Tax credit affitti

― 23 Novembre 2020

Introdotto dal Dl «cura Italia» solo per negozi e botteghe in categoria catastale C/1, il bonus è mutato con l’evolversi della pandemia. Prima è stato trasformato dal Dl Rilancio in un credito generalizzato, ed è infine diventato un tax credit rivolto solo alle imprese penalizzate dagli ultimi Dpcm.

Leggi tutto
Regione Lombardia – contributo fondo perduto

Regione Lombardia – contributo fondo perduto

― 19 Novembre 2020

Con delibera n. 3869  del 17 novembre 2020 la Giunta regionale ha approvato la misura “Sì! Lombardia”, che sostiene le microimprese e i lavoratori autonomi con partita IVA individuale non iscritti al Registro delle imprese, che sono stati particolarmente colpiti dalle restrizioni imposte dal contenimento del contagio del Covid-19.

Leggi tutto
Decreto Ristori BIS – D.L. 9 novembre 2020 n. 149

Decreto Ristori BIS – D.L. 9 novembre 2020 n. 149

― 10 Novembre 2020

Con il D.L. 9 novembre 2020 n. 149 detto "Ristori Bis" sono state previste ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Di seguito le principali misure introdotte.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci