PROGETTI SICUREZZA – CONTRIBUTI FINO AL 65%

― 22 Gennaio 2014

Possibile da oggi collegarsi al sito dell’Inail e inserire la domanda per richiedere l’incentivo a favore degli inter­venti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A disposizione delle imprese ci sono oltre 307 milioni di euro ripartiti in budget regionali in funzione del numero di addetti e del rapporto di gravità degli infortuni. Le risorse sono destinate a finanziare progetti di investimento o per l’adozione di modelli organizzativi e di respon­sabilità sociale nonché progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio prima del 21 settembre 1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti del D.Lgs. n.81/08. Destinatarie dell’age­volazione sono tutte le aziende, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio con esclusione di quelle che nel 2010, 2011 e 2012 hanno già fruito dell’aiuto. È possibile presentare soltanto un progetto, di una sola tipologia e per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale. Il contributo concedibile, nelle regole del “de minimis”, va da 5.000 euro (minimo) al 65% dell’importo totale del progetto ma, comunque, fino a un massimo di 130.000 euro. Per i progetti che comportano contributi superiori a 30mila euro è possibile chiedere un’anticipazione del 50%. Il limite minimo di intervento non si applica per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

(Il Sole 24 Ore del 21 gennaio 2014 – Giuseppe Maccarone e Maurizio Strozzi pag. 20)

 

 

Monza e Brianza – Desio 22/01/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edicole

Bonus edicole

― 1 Ottobre 2020

Nell'ambito del c.d. "Decreto Rilancio" (art. 189, comma 1, DL n.

Leggi tutto
Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

― 22 Settembre 2020

Entro il 1° ottobre 2020 obbligo per imprese e professionisti di comunicare il proprio domicilio digitale, pena l’irrogazione di sanzioni. L’articolo 37 del decreto legge del 16 luglio 2020 n.

Leggi tutto
Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

― 21 Settembre 2020

Dal 1° ottobre sarà possibile inviare le fatture elettroniche con le nuove codifiche relative alla natura dell’operazione e al tipo documento, mentre dal 2021 queste diventeranno obbligatorie.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci