PROFESSIONISTI – OBBLIGO POS ALLEGGERITO

― 21 Gennaio 2014

L’obbligo del Pos non spaventa più i professionisti. La bozza di decreto che il ministero dello Sviluppo economico ha inviato alla Banca d’Italia per riceverne il parere, corretta rispetto a quella “girata” a metà dicembre, cambia infatti alcuni importanti parametri. Il primo, più restrittivo rispetto al testo precedente, abbassa da 30 a 20 euro la soglia minima oltre la quale scatta l’obbligo di pagamento tracciabile. Si alza però da 200mila a 300mila euro, per i primi sei mesi, il limite di fatturato del soggetto che effettua l’attività di vendita di prodotti e di servizi; fa fede l’ultima dichiarazione Irap «o, in mancanza, le scritture contabili dell’anno precedente per la parte riferibile alle sole transazioni con consumatori o utenti»: restano quindi esclusi i servizi resi alle imprese e ai professioni­sti. Dopo sei mesi il limite scende a 200mila euro. Con la nuova versione si allungano anche i tempi di entrata in vigore. Il decreto, se il testo resta quello attuale, entrerà in vigore dopo 120 giorni dalla sua pubblicazione (nella versione passata erano 60). Inoltre, entro 180 giorni (e non più 90) dall’entrata in vigore del decreto, quindi en­tro 300 giorni dalla la sua pubblicazione in Gazzetta, «dovrà essere emanato un secondo decreto che individui ulteriori modalità, nonché i termini e gli eventuali importi minimi». In pratica l’obbligo del Pos, che nelle inten­zioni doveva essere in vigore dal 1° gennaio 2014, forse scatterà nel 2015.

(Il Sole 24 Ore del 18 gennaio 2014 – Carmine Fotina e Federica Micardi pag. 21)

 

 

Monza e Brianza – Desio 21/01/2014

 

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci