PAGAMENTI CON METODO SEPA

― 28 Gennaio 2014

Un risparmio di costi che può arrivare fino a 9 miliardi quando anche la fattura elettronica sarà diventata la prassi. Tutto questo è dovuto alla Sepa, un nuovo sistema di incassi e di pagamenti che partirà il 1° febbraio e che, da una parte, manderà in pensione Rid e bonifici nazionali, vale a dire l’addebito in conto a livello nazionale e, dall’altra obbligherà le imprese a nuovi adempimenti come ad esempio, quello di associare un Iban a ciascun debitore, cosa che adesso non avviene. In particolare il servizio di addebito diretto Sepa sostituirà il servizio Rid con il quale anche molti professionisti “domiciliano” i pagamenti che devono ricevere dai clienti sul loro conto corrente. Naturalmente, occorre sottoscrivere nuovi mandati (ma i vecchi Rid continuano a valere) con gli istituti di credito con cui il debitore autorizza il beneficiario a disporre addebiti sul proprio conto corrente (ad esempio per utenze o fatture commerciali) nel momento in cui il creditore chiede alla banca la disponibilità delle somme. E proprio alcune criticità si stanno registrando in questi giorni in cui si avvicina la data di operatività del Sepa.

(Il Sole 24 Ore del 25 gennaio 2014 –  Giorgio Costa pag. 19)

 

 

Monza e Brianza – Desio 28/01/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Esonero contributivo 2021

Esonero contributivo 2021

― 31 Luglio 2021

Come noto, entro i termini fissati per il versamento delle imposte risultanti dal mod.

Leggi tutto
Assegno Unico, si parte dal 1° luglio

Assegno Unico, si parte dal 1° luglio

― 5 Giugno 2021

Dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile presentare la domanda per la nuova misura di sostegno ai nuclei familiari con figli minori a carico che non hanno diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) di cui alla legge n. 153 del 1988.

Leggi tutto
Prima casa, zero imposte per gli acquisti degli under 36

Prima casa, zero imposte per gli acquisti degli under 36

― 27 Maggio 2021

La compravendita della “prima casa” e il mutuo stipulato per finanziarla sono esenti da imposizione se siano stipulati tra il 26 maggio 2021 e il 30 giugno 2022 da soggetti infra 36enni il cui Isee sia non superiore a euro 40mila annui.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci