PAGAMENTI CON METODO SEPA

― 28 Gennaio 2014

Un risparmio di costi che può arrivare fino a 9 miliardi quando anche la fattura elettronica sarà diventata la prassi. Tutto questo è dovuto alla Sepa, un nuovo sistema di incassi e di pagamenti che partirà il 1° febbraio e che, da una parte, manderà in pensione Rid e bonifici nazionali, vale a dire l’addebito in conto a livello nazionale e, dall’altra obbligherà le imprese a nuovi adempimenti come ad esempio, quello di associare un Iban a ciascun debitore, cosa che adesso non avviene. In particolare il servizio di addebito diretto Sepa sostituirà il servizio Rid con il quale anche molti professionisti “domiciliano” i pagamenti che devono ricevere dai clienti sul loro conto corrente. Naturalmente, occorre sottoscrivere nuovi mandati (ma i vecchi Rid continuano a valere) con gli istituti di credito con cui il debitore autorizza il beneficiario a disporre addebiti sul proprio conto corrente (ad esempio per utenze o fatture commerciali) nel momento in cui il creditore chiede alla banca la disponibilità delle somme. E proprio alcune criticità si stanno registrando in questi giorni in cui si avvicina la data di operatività del Sepa.

(Il Sole 24 Ore del 25 gennaio 2014 –  Giorgio Costa pag. 19)

 

 

Monza e Brianza – Desio 28/01/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto
Flat tax incrementale per il 2023

Flat tax incrementale per il 2023

― 29 Gennaio 2024

La precedente legge di Bilancio (legge 197/2022) ha previsto la cosiddetta “flat tax incrementale” che, per il solo anno 2023 e nel rispetto di specifiche condizioni, permetterà alle persone fisiche l’applicazione di una imposta sostitutiva del 15% sugli incrementi di reddito conseguiti nel 2023 rispetto al triennio precedente e al…

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci