PAGAMENTI CON METODO SEPA

― 28 Gennaio 2014

Un risparmio di costi che può arrivare fino a 9 miliardi quando anche la fattura elettronica sarà diventata la prassi. Tutto questo è dovuto alla Sepa, un nuovo sistema di incassi e di pagamenti che partirà il 1° febbraio e che, da una parte, manderà in pensione Rid e bonifici nazionali, vale a dire l’addebito in conto a livello nazionale e, dall’altra obbligherà le imprese a nuovi adempimenti come ad esempio, quello di associare un Iban a ciascun debitore, cosa che adesso non avviene. In particolare il servizio di addebito diretto Sepa sostituirà il servizio Rid con il quale anche molti professionisti “domiciliano” i pagamenti che devono ricevere dai clienti sul loro conto corrente. Naturalmente, occorre sottoscrivere nuovi mandati (ma i vecchi Rid continuano a valere) con gli istituti di credito con cui il debitore autorizza il beneficiario a disporre addebiti sul proprio conto corrente (ad esempio per utenze o fatture commerciali) nel momento in cui il creditore chiede alla banca la disponibilità delle somme. E proprio alcune criticità si stanno registrando in questi giorni in cui si avvicina la data di operatività del Sepa.

(Il Sole 24 Ore del 25 gennaio 2014 –  Giorgio Costa pag. 19)

 

 

Monza e Brianza – Desio 28/01/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

― 22 Settembre 2020

Entro il 1° ottobre 2020 obbligo per imprese e professionisti di comunicare il proprio domicilio digitale, pena l’irrogazione di sanzioni. L’articolo 37 del decreto legge del 16 luglio 2020 n.

Leggi tutto
Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

― 21 Settembre 2020

Dal 1° ottobre sarà possibile inviare le fatture elettroniche con le nuove codifiche relative alla natura dell’operazione e al tipo documento, mentre dal 2021 queste diventeranno obbligatorie.

Leggi tutto
Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci