OPZIONE IRAP – TEST DI CONVENIENZA

― 11 Febbraio 2014

La convenienza guida la scelta per l’opzione Irap. Entro il prossimo 3 marzo, infatti, imprese individuali (in pre­senza dei requisiti dell’autonoma organizzazione) e società di persone possono trasmettere alle Entrate la comu­nicazione con cui optare – per il triennio 2014-2016 – per la determinazione della base imponibile Irap secondo le regole di diretta derivazione dal bilancio previste per le società di capitali (Spa e Srl) e gli enti commerciali, anziché in base alle regole fiscali (art.5-bis, co.1, del DLgs 446/97). Una scelta che dipende da variabili da valu­tare caso per caso: la previsione di plusvalenze, per esempio, può ridurre l’appeal. La trasmissione può avvenire direttamente o tramite intermediari abilitati e l’opzione va esercitata per via telematica con il modello approvato con provvedimento delle Entrate del 31 marzo 2008 (ComIrap scaricabile dal sito dell’Agenzia). Non vale, quindi, il comportamento concludente.

(Italia Oggi del 10 febbraio 2014 – Luca Miele pag. 21)

 

 

Monza e Brianza – Desio 11/02/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

Entro il 1° ottobre 2020 la comunicazione del domicilio digitale

― 22 Settembre 2020

Entro il 1° ottobre 2020 obbligo per imprese e professionisti di comunicare il proprio domicilio digitale, pena l’irrogazione di sanzioni. L’articolo 37 del decreto legge del 16 luglio 2020 n.

Leggi tutto
Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

Fattura elettronica con maggiori dettagli dal 1° ottobre 2020

― 21 Settembre 2020

Dal 1° ottobre sarà possibile inviare le fatture elettroniche con le nuove codifiche relative alla natura dell’operazione e al tipo documento, mentre dal 2021 queste diventeranno obbligatorie.

Leggi tutto
Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci