NUOVE BLACK LIST EFFICACI DA UNICO 2016

― 14 Maggio 2015

Le nuove black list saranno efficaci solo dal 2015 (Unico 2016). Per la compilazione di Unico 2015, periodo d’im­posta 2014, pertanto, si dovrà far ancora riferimento alla previgente versione del D.M. 23.01.2002 per l’indedu­cibilità dei costi e al DM 21.11.2001 per la Cfc (controlled foreign companies), senza tener conto delle modifiche apportate dai nuovi decreti pubblicati sulla G.U. 107 dell’11.05.2015. La questione non sembra essere in discus­sione per la black list valevole ai fini della Cfc, mentre qualche dubbio potrebbe sorgere per l’individuazione dei paradisi fiscali ai fini dell’applicazione dell’indeducibilità dei costi ex art.110, co.10-12 bis, d.P.R. 917/86. L’ultimo periodo del co. 680 della legge di stabilità 2015 (L. n.190/14) prevede espressamente che le disposizioni di cui al presente comma si applicano dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014. Questo significa che nella stragrande maggioranza dei casi, ai fini dell’applicazione della Cfc: per il periodo d’imposta 2014 (Unico 2015) si dovrà far riferimento al dm 21.11.2001 senza tener conto delle modifiche introdotte dal dm 30 marzo 2015; a partire, invece, dal periodo d’imposta 2015 il punto di riferimento sarà rappresentato dalla black list ridisegnata a opera del DM 30 marzo 2015. Per quanto riguarda, invece, la black list da utilizzare per l’applicazione dell’indeducibilità dei costi si deve far riferimento pertanto alla data di entrata in vigore della L. 190/14 (legge di stabilità 2015). È dunque corretto ritenere che, anche in questo caso, la nuova black list non possa trovare applicazione (retroattiva) per il periodo d’imposta 2014.

(Il Sole 24 Ore del 13 maggio 2015 – Gioacchino De Pasquale pag. 30)

 

 

Monza e Brianza – Desio 14/05/2015

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci