NUOVE BLACK LIST EFFICACI DA UNICO 2016

― 14 Maggio 2015

Le nuove black list saranno efficaci solo dal 2015 (Unico 2016). Per la compilazione di Unico 2015, periodo d’im­posta 2014, pertanto, si dovrà far ancora riferimento alla previgente versione del D.M. 23.01.2002 per l’indedu­cibilità dei costi e al DM 21.11.2001 per la Cfc (controlled foreign companies), senza tener conto delle modifiche apportate dai nuovi decreti pubblicati sulla G.U. 107 dell’11.05.2015. La questione non sembra essere in discus­sione per la black list valevole ai fini della Cfc, mentre qualche dubbio potrebbe sorgere per l’individuazione dei paradisi fiscali ai fini dell’applicazione dell’indeducibilità dei costi ex art.110, co.10-12 bis, d.P.R. 917/86. L’ultimo periodo del co. 680 della legge di stabilità 2015 (L. n.190/14) prevede espressamente che le disposizioni di cui al presente comma si applicano dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014. Questo significa che nella stragrande maggioranza dei casi, ai fini dell’applicazione della Cfc: per il periodo d’imposta 2014 (Unico 2015) si dovrà far riferimento al dm 21.11.2001 senza tener conto delle modifiche introdotte dal dm 30 marzo 2015; a partire, invece, dal periodo d’imposta 2015 il punto di riferimento sarà rappresentato dalla black list ridisegnata a opera del DM 30 marzo 2015. Per quanto riguarda, invece, la black list da utilizzare per l’applicazione dell’indeducibilità dei costi si deve far riferimento pertanto alla data di entrata in vigore della L. 190/14 (legge di stabilità 2015). È dunque corretto ritenere che, anche in questo caso, la nuova black list non possa trovare applicazione (retroattiva) per il periodo d’imposta 2014.

(Il Sole 24 Ore del 13 maggio 2015 – Gioacchino De Pasquale pag. 30)

 

 

Monza e Brianza – Desio 14/05/2015

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e concordato preventivo biennale

Forfettari e concordato preventivo biennale

― 19 Marzo 2024

Tra le novità introdotte in attuazione della Riforma fiscale si riscontra l'introduzione della disciplina del concordato preventivo biennale (CPB) a favore dei "contribuenti di minori dimensioni". L'accesso al concordato, previa adesione alla proposta formulata dall'Agenzia delle Entrate, è riservato non solo ai soggetti ISA ma anche ai contribuenti forfetari.

Leggi tutto
Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci