NUOVA APE E RISCHIO COMPRAVENDITE

― 8 Agosto 2013

Dopo la conversione in legge dell’ecobonus, la previsione della nullità del contratto di compravendita per mancanza dell’APE (Attestazione di Prestazione Energetica) ha effetti sulle compravendite immobiliari.

In particolare, si ricorda che La legge n. 90 del 2013 , di conversione in legge del D.L. 63 del 2013 , ha introdotto, in sostituzione del “vecchio” ACE (Attestato di Certificazione Energetica) il nuovo APE (Attestato di Prestazione Energetica), rendendone obbligatoria l’allegazione a compravenditens e nuove locazioni.

All’inizio non c’erano stati particolari problemi applicativi ma la legge di conversione, entrata in vigore il 4 agosto, ha inaspettatamente inasprito l’obbligo, dettando la sanzione della nullità per i contratti la cui stipula non sia ossequiosa dell’obbligo di allegazione dell’attestato.
La nullità genera inevitabile paralisi, sia perché senza l’attestato non si può procedere sia perché, probabilmente, non è difficile che si vada a concludere nel senso che l’attestato non regolarmente confezionato sia equiparabile ad un certificato inesistente, con la conseguente applicabilità, anche in questo caso, della sanzione della nullità.

Viene evidenziato, inoltre, che la questione è ancor più complicata dal fatto che, nella materia in questione, la legislazione statale vige fin tanto che la Regione non provveda con propria legislazione, la quale, per prevalere su quella statale, non può essere una normativa “qualsiasi”, ma deve essere una normativa “specificamente” emanata in attuazione della direttiva 2010/31/UE.

(Il Sole 24 Ore del 7 agosto 2013 )

 
K
 

Monza e Brianza – Desio 08/08/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Regime agevolato impatriati (art. 16 D.Lgs. 147/2015)

Regime agevolato impatriati (art. 16 D.Lgs. 147/2015)

― 27 Ottobre 2022

I redditi di lavoro dipendente, i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e i redditi di lavoro autonomo prodotti in Italia da lavoratori che trasferiscono la residenza nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n.

Leggi tutto
Esenzione  IMU per i coniugi con residenze diverse

Esenzione IMU per i coniugi con residenze diverse

― 21 Ottobre 2022

Arriva l’esenzione Imu “estesa” per i coniugi che hanno la dimora abituale in due abitazioni differenti site nello stesso Comune o in Comuni diversi.

Leggi tutto
Bonus 200 euro per partite IVA

Bonus 200 euro per partite IVA

― 15 Settembre 2022

Le domande per l'indennità una tantum di 200 euro per autonomi e professionisti potranno essere presentate non prima del 20 settembre e sino al 30 novembre.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci