LETTERE D’INTENTO – IL FORNITORE RESTA OBBLIGATO

― 19 Novembre 2014

Deregulation ma non deresponsabilizzazione per le lettere d’intento. Le modifiche a cui punta il decreto sempli­ficazioni rappresentano un sicuro alleggerimento degli adempimenti posti a carico del fornitore di beni e servizi destinati a un operatore che si qualifichi come «esportatore abituale». Tuttavia, la nuova disposizione non incide sulla responsabilità che incombe nell’accertare, con la dovuta diligenza, la qualifica dichiarata dal proprio clien­te. Questa responsabilità, che va ben oltre il tema della solidarietà prevista dall’art.1, co.384, della L. n.311/04, è stata individuata sia dalla Corte di giustizia che dalla Cassazione, seppur con approccio non esattamente ugua­le, e riguarda non solo le vendite agli esportatori abituali ma, più in generale, tutte le vendite di beni e servizi «senza Iva» nazionale come, per esempio, per le cessioni intracomunitarie. la Cassazione utilizza il riferimento alla buona fede del fornitore, ribaltando, però, l’espressione del «poteva sapere» nel «non poteva non sapere». Il che sposta l’onere della prova a carico del contribuente che deve dimostrare, in presenza di indizi di partecipa­zione a una frode, «di non essere stato in grado di abbandonare lo stato di ignoranza sul carattere fraudolento delle operazioni degli altri soggetti collegati all’operazione» (Cassazione 8132/11, 23074/12, 4609/2014).

(Il Sole 24 Ore del 19 novembre 2014 – Paolo Centore e Massimo Sirri pag. 42)

 

 

Monza e Brianza – Desio 19/11/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e concordato preventivo biennale

Forfettari e concordato preventivo biennale

― 19 Marzo 2024

Tra le novità introdotte in attuazione della Riforma fiscale si riscontra l'introduzione della disciplina del concordato preventivo biennale (CPB) a favore dei "contribuenti di minori dimensioni". L'accesso al concordato, previa adesione alla proposta formulata dall'Agenzia delle Entrate, è riservato non solo ai soggetti ISA ma anche ai contribuenti forfetari.

Leggi tutto
Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci