LA GDF METTE SOTTO TIRO PMI E AUTONOMI

― 26 Novembre 2014

Nuove modalità di quantificazione induttiva dei redditi sottratti a imposizione da imprese minori, professionisti ed evasori totali, maggiori controlli derivanti dagli sviluppi delle attività di polizia giudiziaria e di segnalazione di operazioni sospette, quantificazione, anche se solo ai fini statistici, delle imposte dirette evase dal contribuente. Sono queste alcune delle direttive contenute nella circolare del 19 novembre della Guarda di finanza relativa all’attività di verifica del 2015. Il documento adegua le linee operative dell’attività ispettiva, disciplinata con la circolare 1/08 e si sofferma, in particolare, sui fenomeni evasivi attuati da imprese e lavoratori autonomi di mo­deste dimensioni che operano direttamente con i consumatori finali. Nella circolare è stato dato rilievo all’im­portanza del contraddittorio con il verificato, precisando che le spiegazioni e le osservazioni, in questo genere di approcci, vanno sempre tenute in considerazione. Con riguardo, poi, agli evasori totali, l’eventuale rinvenimento di fatture relative a costi assume rilievo, in primo luogo, per la ricostruzione indiretta del volume d’affari, con­sentendo cioè di applicare una percentuale di ricarico al valore degli acquisti. Le fatture emesse, relative ai ricavi dell’impresa, non possono rappresentare invece il complesso dei componenti positivi non dichiarati. È verosimi­le, infatti, che l’evasore totale possa aver emesso i documenti solo per alcune operazioni compiute e non per la totalità. Ne consegue che costituiranno solo un elemento utile per confermare che il criterio induttivo utilizzato per la ricostruzione è coincidente con i documenti attivi rinvenuti.

(Il Sole 24 Ore del 22 novembre 2014 – Laura Ambrosi pag. 10)

 

 

Monza e Brianza – Desio 26/11/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci