DICHIARAZIONE IVA FORMATO UE

― 25 Ottobre 2013

Per l’Italia sarà una rivoluzione. Quando la nuova dichiarazione Iva modellata sugli standard europei diverrà pienamente operativa – si parla del 1° gennaio 2017 – si passerà da un documento con 586 voci (quelle oggi previste dalla disciplina nazionale) a uno che ne potrà richiedere al massimo 26. L’adempimento Iva, oltre a es­sere semplificato, avrà una scadenza mensile, o trimestrale per quanto riguarda le micro-imprese, sostituendo integralmente altri obblighi, come l’attuale dichiarazione annuale, nella quale i contribuenti italiani – oltre 5 milioni come certificano le statistiche Ue – sono obbligati a riepilogare, tra l’altro, l’ammontare delle operazioni registrate e liquidare l’imposta. Ieri la Commissione Ue ha ufficializzato la proposta di una nuova dichiarazione Iva standard – nella cornice del programma Refit (IP/13/891).

(Il Sole 24 Ore del 24 ottobre 2013 – Marco Bellinazzo pag. 31)

 

 

Monza e Brianza – Desio 25/10/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Recupero canone Rai 2021 per bar, ristoranti e alberghi

Recupero canone Rai 2021 per bar, ristoranti e alberghi

― 26 Gennaio 2022

La risoluzione 6/E/2022  ha creato il codice tributo «6958», che consente di “riottenere” sotto forma di credito d’imposta da utilizzare in compensazione in F24 il canone speciale Rai 2021 per cui il primo decreto Sostegni (Dl 41/2021) ha previsto l’esonero.

Leggi tutto
Limite utilizzo del contante: 1.000 euro dal 1 gennaio 2022

Limite utilizzo del contante: 1.000 euro dal 1 gennaio 2022

― 19 Gennaio 2022

A decorrere dall'1 gennaio 2022 scatta la riduzione da 2.000 a 1.000 euro della soglia per il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore in euro o valuta estera e la conseguente rimodulazione del minimo edittale delle sanzioni per i trasferimenti del contante in misura superiore al limite.…

Leggi tutto
Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

― 13 Gennaio 2022

Nell'ambito del c.d. "Decreto Fiscale" il Legislatore ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione a carico dei soggetti che impiegano lavoratori autonomi occasionali finalizzato allo svolgimento di attività di monitoraggio e di contrasto a forme elusive.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci