COPPIE DI FATTO, UN SOLO CANONE RAI

― 1 Maggio 2016

 Chi deve pagare il nuovo canone Rai? La casistica, certo, è infinita e per questo l’Agenzia delle entrate è in prima linea per fornire chiarimenti; gli ultimi apparsi ieri sono dedicati a chi ha un bed & breakfast e al concetto di «famiglia anagrafica». Il caso affrontato ieri dall’Agenzia riguarda le coppie di fatto: in relazione alla definizione di «famiglia anagrafica» (articolo 4, D.P.R. 223/1989), purché ci sia la certificazione del Comune competente. In sostanza, agli effetti anagrafici, per famiglia si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela oda vincoli affettivi, coabitanti e aventi dimora abituale nello stesso Comune (unico nucleo familiare); una famiglia anagrafica può essere costituita da una sola persona. La prova dei “vin­coli affettivi” viene riconosciuta alla dichiarazione che gli interessati rendono al momento della costituzione o subentro nella famiglia. Proseguono poi le Entrate sul caso del contribuente intestatario dell’utenza elettrica, titolare di un bed and breakfast, che già paga il canone tv “speciale” per l’unico apparecchio tv a disposizione della famiglia e degli ospiti. In generale, la detenzione di un apparecchio televisivo installato in locali che ne permettano la visione a persone estranee alla famiglia (come i clienti) implica che sia dovuto non il canone ordi­nario, ma quello speciale. Però, dicono le entrate, dato che in questo caso il titolare già paga, appunto, il canone speciale, potrà presentare la dichiarazione sostitutiva di «non detenzione» compilando il quadro A ed evitare il canone ordinario. Infine, chiarisce l’Agenzia, un contribuente ricoverato in una casa di riposo che detenga un apparecchio tv nella propria abitazione è tenuto al pagamento del canone. Se invece ne è privo ma è titolare di un’utenza elettrica, dovrà presentare la dichiarazione sostitutiva di «non detenzione».

(Il Sole 24 Ore del 27 aprile 2016 – Saverio Fossati pag. 39)

 

Desio – Monza e Brianza

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto
Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

― 3 Settembre 2020

A decorrere dall'1 ottobre 2020 l'INPS ha annunciato che non saranno più rilasciati PIN per l'accesso ai servizi dell'Istituto. Il PIN sarà sostituito da SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Leggi tutto
Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

― 29 Agosto 2020

Professionisti e imprese hanno a disposizione il testo definitivo del superbonus del 110 per cento.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci