BONUS FISCALE PER L’ACQUISTO DI LIBRI

― 18 Dicembre 2013

Per far tornare gli italiani a leggere arriva il bonus libri. Si tratta di un vero e proprio credito d’imposta in misura pari al 19% della spesa sostenuta per l’acquisto di libri e pubblicazioni in formato cartaceo. Tale incentivo fiscale potrà essere utilizzato per diminuire il carico fiscale sui redditi delle persone fisiche e delle persone giuridiche su di un tetto massimo di spesa di euro 2 mila per anno solare. Tale importo massimo è, a sua volta, suddiviso in due ulteriori limiti: 1.000 euro l’anno per i libri di testo scolastici ed universitari e 1.000 euro l’anno per tutte le altre pubblicazioni. Il nuovo bonus fiscale finalizzato a favorire la diffusione della lettura è previsto nel ddl svilup­po collegato alla legge di stabilità varato ieri dal consiglio dei ministri a valere per gli anni 2014, 2015 e 2016. Per poter usufruire del credito d’imposta del 19% è necessario che la spesa sia stata documentata fiscalmente dal venditore e che il libro sia munito di codice Isbn (International standard book number), il numero che identifica a livello internazionale in modo duraturo un titolo o una edizione di un titolo da parte di un determinato editore. Restano espressamente esclusi dal nuovo incentivo fiscale sia gli acquisti di libri in formato digitale (e-book) sia gli acquisti che sono già deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito complessivo della persona fisica o giuridica. Fuori dal bonus libri, quindi, gli acquisti da ritenersi già deducibili, ad esempio, dai redditi d’impresa o di lavoro autonomo perché inerenti rispetto all’attività effettuata.

(Italia Oggi del 14 dicembre 2013 – Andrea Bongi pag. 24)

 

 

Monza e Brianza – Desio 18/12/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci