ACCONTO 2014 CON IRAP RIDOTTA

― 24 Aprile 2014

Irap ridotta per imprese e professionisti già dai versamenti in acconto di giugno 2014. L’art.2 del DL su Irpef, Irap e rendite finanziarie, in attesa della pubblicazione sulla «Gazzetta Ufficiale» prevede un taglio in due tempi per l’aliquota dell’imposta regionale con effetto dall’esercizio 2014. L’Irap scende dal 3,90% al 3,50% con possibilità di anticipare gli effetti finanziari nel calcolo degli acconti previsionali utilizzando una aliquota intermedia del 3,75%. Il decreto Irpef conferma la riduzione generalizzata delle aliquote dell’imposta regionale; in media il taglio è pari al 10%. L’aliquota di base per le imprese industriali e commerciali e per i liberi professionisti cala dello 0,40% rispetto all’attuale 3,9%. Il taglio delle aliquote si aggiunge, sempre dall’esercizio 2014 alle agevola­zioni per chi assume lavoratori dipendenti a tempo indeterminato (deduzioni fisse e deduzione per incremento occupazionale). Il provvedimento, agendo sull’aliquota che grava sull’imponibile complessivo, anziché sulle de­duzioni per costo del personale, avrà un effetto generalizzato per imprese e professionisti. Il decreto stabilisce la possibilità, per le imprese che stimando una riduzione di imposte da pagare adottano gli acconti previsionali, di tenere conto in parte delle nuove aliquote, applicando a giugno e a novembre di quest’anno una percentuale intermedia tra quella vecchia e quella nuova, pari al 3,75%. Le banche versano il previsionale al 4,40%, le assicu­razioni con il 5,60% e le imprese agricole all’1,80%.

(Il Sole 24 Ore del 24 aprile 2014 – Luca Gaiani pag. 38)

 

 

Monza e Brianza – Desio 24/04/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Regolazione agevolata delle violazioni formali su fatture e corrispettivi

Regolazione agevolata delle violazioni formali su fatture e corrispettivi

― 21 Marzo 2023

Le violazioni relative all'obbligo di emissione della fattura / invio dei corrispettivi giornalieri possono essere regolarizzate tramite le definizioni agevolate previste dalla Finanziaria 2023 nell'ambito delle disposizioni in materia di "tregua fiscale".

Leggi tutto
Bonus 2023 ai quali è possibile accedere previa presentazione della DSU

Bonus 2023 ai quali è possibile accedere previa presentazione della DSU

― 15 Febbraio 2023

L’ISEE – Indicatore della Situazione Economica Equivalente – certifica il patrimonio e il reddito del nucleo familiare e permette alle famiglie in difficoltà economica comprovata da un valore ISEE basso l’accesso a diversi bonus, sconti ed esenzioni.

Leggi tutto
Aumentato dal 2023 il limite all’utilizzo del contante

Aumentato dal 2023 il limite all’utilizzo del contante

― 31 Gennaio 2023

A decorrere dall'1 gennaio 2023 il Legislatore ha previsto l'aumento da 1.000 a 5.000 euro della soglia per il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore tra soggetti diversi.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci