VENDITE IMMOBILE, DECISIVE LE REGOLE SULL’IDENTIFICAZIONE

― 28 Novembre 2014

La cessione di un immobile rileva in Italia solo se lo stesso è ubicato nel territorio dello Stato. Se il bene è situa­to in altro Paese dell’Unione europea bisognerà invece verificare se è necessario identificarsi in quello Stato.Allo stesso modo, gli eventuali servizi che possono essere forniti o ricevuti in occasione del trasferimento del bene rilevano nel Paese in cui questo è ubicato, ma solo quando presentano un nesso diretto con l’immobile. L’articolo 7-bis del d.P.R. n.633/72 fissa la rilevanza Iva delle cessioni degli immobili nel Paese in cui questi sono ubicati, indipendentemente da status e residenza delle parti. Non è sempre scontato qualificare un bene come immobile. In questo senso pare di certo utile fare riferimento alla definizione recata dall’art.13-ter del regola­mento Ue n.282/11, anche se effettivamente in vigore a partire dal 1° gennaio 2017, così come all’art.31-bis per individuare i servizi collegati al trasferimento degli immobili (che rilevano nel paese in cui è sito il bene ex art.7-quater, lett.a, del d.P.R. n.633/72). Tra questi ultimi rientrano sia quelli derivati da un bene immobile, se il bene è un elemento costitutivo del servizio ed è essenziale e indispensabile per la sua prestazione, sia quelli ero­gati o destinati a un bene immobile, aventi per oggetto l’alterazione fisica o giuridica di tale bene; ad esempio: perizie, anche a fini assicurativi, a garanzia di prestiti o nell’ambito di controversie; locazioni, anche finanziarie; intermediazioni su vendite o locazioni; servizi legali relativi al trasferimento di proprietà, alla costituzione o al trasferimento di determinati diritti, quali le pratiche notarili, o la stesura di contratti di compravendita (anche qualora il trasferimento non sia portato a compimento).

(Il Sole 24 Ore del 24 novembre 2014 – Matteo Balzanelli, Massimo Sirri e Riccardo Zavatta pag. 31)

 

 

Monza e Brianza – Desio 26/11/2014

 

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Recupero canone Rai 2021 per bar, ristoranti e alberghi

Recupero canone Rai 2021 per bar, ristoranti e alberghi

― 26 Gennaio 2022

La risoluzione 6/E/2022  ha creato il codice tributo «6958», che consente di “riottenere” sotto forma di credito d’imposta da utilizzare in compensazione in F24 il canone speciale Rai 2021 per cui il primo decreto Sostegni (Dl 41/2021) ha previsto l’esonero.

Leggi tutto
Limite utilizzo del contante: 1.000 euro dal 1 gennaio 2022

Limite utilizzo del contante: 1.000 euro dal 1 gennaio 2022

― 19 Gennaio 2022

A decorrere dall'1 gennaio 2022 scatta la riduzione da 2.000 a 1.000 euro della soglia per il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore in euro o valuta estera e la conseguente rimodulazione del minimo edittale delle sanzioni per i trasferimenti del contante in misura superiore al limite.…

Leggi tutto
Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

Prestazioni occasionali – comunicazione preventiva all’Ispettorato del Lavoro

― 13 Gennaio 2022

Nell'ambito del c.d. "Decreto Fiscale" il Legislatore ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione a carico dei soggetti che impiegano lavoratori autonomi occasionali finalizzato allo svolgimento di attività di monitoraggio e di contrasto a forme elusive.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci