SPESOMETRO AL 31 GENNAIO 2014

― 8 Novembre 2013

Per lo spesometro e l’archivio dei rapporti finanziari, come anticipato dal Sole 24 nei giorni scorsi, l’Agenzia delle Entrate dispone non una proroga dei termini (nel secondo caso, peraltro, già scaduti lo scorso del 31 ottobre), ma una sorta di “fase di tolleranza”, fino al prossimo 31 gennaio 2014, con la possibilità di inviare le comunica­zioni o rettificare eventuali errori senza incorrere nelle sanzioni previste dalle rispettive normative. Nel comuni­cato stampa diffuso nella serata di ieri, l’Agenzia non esplicita in maniera formale l’inapplicabilità di penalità per i “ritardi”. Ma appare questo il risultato del “compromesso” raggiunto nelle scorse settimane con le associazioni di categoria nel dar vita a una sostanziale riapertura dei termini che di per sé farebbe venir meno il presuppo­sto giuridico di eventuali sanzioni. La finestra temporale supplementare, come sottolinea la nota, è stata decisa dall’amministrazione finanziaria “solo” «in considerazione delle difficoltà rappresentate dagli operatori nell’ef­fettuare la comunicazione delle operazioni Iva e quella integrativa all’Archivio dei rapporti». Viene formalmente rinviata, invece, e sempre al 31 gennaio 2014, la scadenza per le comunicazioni delle operazioni rilevanti a fini Iva effettuate con Pos e cioè tramite carte di credito, di debito e prepagate.

(Il Sole 24 Ore del 8 novembre 2013 –  Marco Bellinazzo pag. 29)

 

 

Monza e Brianza – Desio 08/11/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Forfettari e agevolazione contributiva

Forfettari e agevolazione contributiva

― 2 Febbraio 2024

I soli imprenditori individuali che applicano il regime forfetario, di cui alla L. 190/2014, possono beneficiare di una particolare agevolazione contributiva, che consiste nell’applicazione di una riduzione del 35% alla contribuzione ordinariamente dovuta alle Gestioni artigiani e commercianti Inps, sia sulla contribuzione dovuta sul reddito minimo sia per quella dovuta sulla parte di reddito che eccede il minimale.

Leggi tutto
Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

Imposta di bollo sulle Fatture elettroniche

― 29 Gennaio 2024

L’assolvimento del bollo sulle e-fatture va realizzato in maniera elettronica, secondo quanto dispone l’articolo 6 del decreto ministeriale datato 17 giugno 2014. L’imposta viene calcolata e versata per trimestre. Il calendario ordinario dei versamenti risulta tuttavia modificato, per primo e secondo trimestre, tenuto conto del suo ammontare.

Leggi tutto
Flat tax incrementale per il 2023

Flat tax incrementale per il 2023

― 29 Gennaio 2024

La precedente legge di Bilancio (legge 197/2022) ha previsto la cosiddetta “flat tax incrementale” che, per il solo anno 2023 e nel rispetto di specifiche condizioni, permetterà alle persone fisiche l’applicazione di una imposta sostitutiva del 15% sugli incrementi di reddito conseguiti nel 2023 rispetto al triennio precedente e al…

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci