PER I BONUS DEL 55% E DEL 65% BASTA L’INVIO DELL’APE

― 2 Luglio 2014

Per usufruire delle detrazioni fiscali del 55-65% non occorre inviare all’Enea alcuna documentazione preventiva. La normativa vigente impone solamente che entro 90 giorni dal termine dei lavori tramite l’applicativo http:// finanziaria2014.enea.it (cliccando sull’icona della cassetta postale) debba essere trasmessa ad Enea, per via telematica la documentazione costituita dall’Ape (allegato “a”), dalla scheda descrittiva degli interventi realizzati (allegato “e”) o in alcuni casi, una documentazione semplificata, costituita dal solo allegato e (nel caso di sosti­tuzione di impianti termici con caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza o impianti geotermici a bassa entalpia o di sostituzione di scaldacqua di tipo tradizionale con scaldacqua a pompa di calore) o dal solo allegato “f” (nei casi di sostituzione di infissi in singole unità immobiliari o di installazione di pannelli solari). Effettuata la trasmissione, in automatico ritorna al mittente da Enea una ricevuta informatica con il codice per­sonale Identificativo, valida a tutti gli effetti come prova dell’avvenuto invio. Questa è la risposta fornita con le nuove faq da Enea del 26 giugno scorso.

(Italia Oggi del 1 luglio 2014 – Cinzia De Stefanis pag. 30)

Monza e Brianza – Desio 02/07/2014

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci