IMPOSTA DI BOLLO ESTRATTI CONTO CORRENTE

― 16 Maggio 2013

Con Circolare 10 maggio 2013, n. 15, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni relative ai prodotti finanziari (ex art. 13, commi 2-bis e 2-ter, D.P.R. n. 642/1972).

In particolare, è stato precisato che:

–         i conti correnti scontano una tassazione fissa (per le persone fisiche euro 34,20 annui, per gli altri soggetti euro 100,00);

–         i conti deposito sono soggetti al pagamento dell’imposta di bollo in misura proporzionale (1,5 per mille a partire dal 2013);

–         l’imprenditore individuale intestatario di un conto corrente deve pagare l’imposta di bollo nella misura prevista per le persone fisiche (euro 34,20 annui). In questo caso, tuttavia, al contribuente non è data la possibilità di disporre del limite massimo del prelievo proporzionale sugli strumenti finanziari, fissato per le persone giuridiche ad euro 4.500,00;

–         “l’imposta di bollo non trova applicazione per le polizze di assicurazione e per i contratti di capitalizzazione stipulati o rinnovati entro il 31 dicembre 2000, che scontano l’imposta sui premi nella misura del 2,5 per cento”;

–         per le fondazioni bancarie l’imposta di bollo opera al pari delle imprese. Le Entrate chiariscono che nel caso di rapporti finanziari con enti statali si applica l’imposta pari ad euro 1,81, quando la somma supera euro 77,47;

–         i soggetti individuati dall’art. 15-bis, D.P.R. n. 642/1972, che risultano in possesso dell’autorizzazione al pagamento dell’imposta di bollo in modo virtuale, sono tenuti al versamento dell’acconto dell’imposta entro il 16 aprile di ogni anno;

non è tenuta all’applicazione dell’imposta in esame la società industriale che emette titoli, in quanto non è equiparabile ad un ente gestore.

 

Monza e Brianza – Desio 16/05/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

INPS Artigiani e Commercianti – rinviata la scadenza del 17 maggio

INPS Artigiani e Commercianti – rinviata la scadenza del 17 maggio

― 14 Maggio 2021

Rinviata dal 17 maggio al 20 agosto la scadenza entro cui artigiani e commercianti, iscritti alla relativa gestione previdenziale Inps, devono versare la prima rata dei contributi dovuti sul minimale di reddito.

Leggi tutto
Decreto Sostegni – ulteriori interventi in materia di riscossione

Decreto Sostegni – ulteriori interventi in materia di riscossione

― 30 Marzo 2021

Pagamento cartelle, avvisi di addebito e accertamenti Differimento al 30 aprile 2021 del termine di sospensione per il versamento delle entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

Leggi tutto
Decreto Sostegni – Contributo a fondo perduto per imprese e professionisti

Decreto Sostegni – Contributo a fondo perduto per imprese e professionisti

― 20 Marzo 2021

Contributi a fondo perduto per circa 3 milioni di imprese e professionisti che nel 2020 hanno perso almeno il 30% del fatturato medio mensile rispetto al 2019.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci