DICHIARAZIONE D’INTENTO ANCORA SU CARTA

― 18 Maggio 2015

Ancora necessario presentare in Dogana la dichiarazione d’intento cartacea da parte dell’esportatore abituale che intende effettuare importazioni in sospensione d’imposta. Infatti, nonostante il dettato normativo preveda che dallo scorso 12 aprile (120 giorni dall’entrata in vigore del decreto Semplificazioni fiscali D.Lgs. n.175/14) non sia più necessario presentare le dichiarazioni d’intento cartacee in Dogana, data la condivisione della Banca dati delle lettere d’intento tra Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Dogane, da un punto di vista pratico questo non è possibile. La norma prevede che, entro 120 giorni dall’entrata in vigore della norma (12/4/2015) l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione delle Dogane la banca dati delle dichiarazioni d’intento, al fine di dispensare dalla consegna in dogana della copia cartacea delle predette dichiarazioni e delle ricevute di presentazione. In conformità a tale previsione, l’Agenzia delle Entrate avrebbe dovuto mettere a disposizione delle Dogane la banca dati delle dichiarazioni d’intento, esonerando l’esportatore abituale dalla consegna della lettera d’intento alle Dogane. In concreto, essendo ormai stato oltrepassato detto termine, in linea teorica non dovrebbe più sus­sistere l’obbligo per l’esportatore di presentare in dogana la copia cartacea della dichiarazione d’intento e della relativa ricevuta di trasmissione. Tuttavia, per difficoltà legate ad aspetti informatici del sistema, la tempistica stabilita per l’applicazione a regime della nuova disciplina non è stata rispettata: allo stato attuale, quindi, tale obbligo deve ancora essere osservato.

(Il Sole 24 Ore del 15 maggio 2015 -Gioacchino De Pasquale pag. 29)

 

 

Monza e Brianza – Desio 18/05/2015

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

Bonus edilizi – compensazioni da comunicare in anticipo

― 14 Giugno 2022

Per i crediti derivanti da bonus edilizi e relativi alle comunicazioni di opzione (per la cessione o lo sconto in fattura) inviate dal 1° maggio, fornitori e cessionari sono tenuti a comunicare preventivamente tramite la piattaforma cessione crediti la scelta irrevocabile di fruizione in compensazione, con riferimento a ciascuna rata…

Leggi tutto
Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

Assegno Unico Universale – domande entro il 30 giugno per ottenere gli arretrati

― 10 Giugno 2022

Andranno presentate all’Inps entro il 30 giugno le domande per l’assegno unico universale recuperando gli arretrati dallo scorso marzo, mese in cui è diventato operativo il sostegno economico alle famiglie introdotto dal Dlgs 230/2021. Per le domande dal 1° luglio, infatti, l’assegno verrà riconosciuto dal mese dopo.

Leggi tutto
IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

IMU 2022 – Nuove regole sulle case coniugali

― 10 Giugno 2022

A partire dall’acconto Imu di quest’anno, in presenza di coniugi con residenze separate, solo uno dei due immobili potrà beneficiare dell’esenzione per abitazione principale, a scelta dei contribuenti. Non rileva il fatto che le case siano ubicate in comuni diversi o nello stesso comune.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci