DETRAZIONE 36% PER RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

― 3 Maggio 2013

La detrazione dall’Irpef  per le spese di ristrutturazione sostenute nel 2012 varia in base alla data in cui sono stati effettuati i bonifici: l’agevolazione è pari al 36%, con un limite di spesa di € 48.000 per singola unità immobiliare, per i pagamenti effettuati dal 1.01 al 25.06.2012 e al 50% per quelli effettuati dal 26.06.2012 al 31.12.2012. Solo per questi ultimi (oltre che per i pagamenti effettuati fino al 30.06.2013), inoltre, il limite di spesa è stato aumentato a € 96.000.

Dal 2012, inoltre, la ripartizione del bonus in 5 o 3 quote annuali non è più possibile, per i contribuenti di età non inferiore, rispettivamente, a 75 e 80 anni. Per tutti, infatti, la detrazione deve essere suddivisa in 10 quote annuali.

Si ricorda che il venditore ha la facoltà, nel caso in cui l’unità immobiliare sulla quale sono stati eseguiti i lavori sia ceduta prima che sia trascorso l’intero periodo di godimento della detrazione, di scegliere se continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate o trasferire il diritto all’acquirente (persona fisica) dell’immobile.

Infine, il D.L. 13.05.2011, n. 70 ha eliminato l’obbligo di inviare tramite raccomandata la comunicazione di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara introducendo l’obbligo di indicare nella dichiarazione dei redditi: i dati catastali identificativi dell’immobile; gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo (ad esempio, contratto di affitto), se i lavori sono effettuati dal detentore; gli altri dati richiesti ai fini del controllo della detrazione.

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Regime agevolato impatriati (art. 16 D.Lgs. 147/2015)

Regime agevolato impatriati (art. 16 D.Lgs. 147/2015)

― 27 Ottobre 2022

I redditi di lavoro dipendente, i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e i redditi di lavoro autonomo prodotti in Italia da lavoratori che trasferiscono la residenza nel territorio dello Stato ai sensi dell'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n.

Leggi tutto
Esenzione  IMU per i coniugi con residenze diverse

Esenzione IMU per i coniugi con residenze diverse

― 21 Ottobre 2022

Arriva l’esenzione Imu “estesa” per i coniugi che hanno la dimora abituale in due abitazioni differenti site nello stesso Comune o in Comuni diversi.

Leggi tutto
Bonus 200 euro per partite IVA

Bonus 200 euro per partite IVA

― 15 Settembre 2022

Le domande per l'indennità una tantum di 200 euro per autonomi e professionisti potranno essere presentate non prima del 20 settembre e sino al 30 novembre.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci