DETRAZIONE 36% PER RECUPERO PATRIMONIO EDILIZIO

― 3 Maggio 2013

La detrazione dall’Irpef  per le spese di ristrutturazione sostenute nel 2012 varia in base alla data in cui sono stati effettuati i bonifici: l’agevolazione è pari al 36%, con un limite di spesa di € 48.000 per singola unità immobiliare, per i pagamenti effettuati dal 1.01 al 25.06.2012 e al 50% per quelli effettuati dal 26.06.2012 al 31.12.2012. Solo per questi ultimi (oltre che per i pagamenti effettuati fino al 30.06.2013), inoltre, il limite di spesa è stato aumentato a € 96.000.

Dal 2012, inoltre, la ripartizione del bonus in 5 o 3 quote annuali non è più possibile, per i contribuenti di età non inferiore, rispettivamente, a 75 e 80 anni. Per tutti, infatti, la detrazione deve essere suddivisa in 10 quote annuali.

Si ricorda che il venditore ha la facoltà, nel caso in cui l’unità immobiliare sulla quale sono stati eseguiti i lavori sia ceduta prima che sia trascorso l’intero periodo di godimento della detrazione, di scegliere se continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate o trasferire il diritto all’acquirente (persona fisica) dell’immobile.

Infine, il D.L. 13.05.2011, n. 70 ha eliminato l’obbligo di inviare tramite raccomandata la comunicazione di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara introducendo l’obbligo di indicare nella dichiarazione dei redditi: i dati catastali identificativi dell’immobile; gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo (ad esempio, contratto di affitto), se i lavori sono effettuati dal detentore; gli altri dati richiesti ai fini del controllo della detrazione.

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Assegno Unico, si parte dal 1° luglio

Assegno Unico, si parte dal 1° luglio

― 5 Giugno 2021

Via libera dal Consiglio dei ministri al decreto legge ponte per l’avvio dal 1° luglio dell’aiuto mensile a disoccupati e autonomi. Niente sostegno oltre i 50mila euro di Isee.

Leggi tutto
Prima casa, zero imposte per gli acquisti degli under 36

Prima casa, zero imposte per gli acquisti degli under 36

― 27 Maggio 2021

La compravendita della “prima casa” e il mutuo stipulato per finanziarla sono esenti da imposizione se siano stipulati tra il 26 maggio 2021 e il 30 giugno 2022 da soggetti infra 36enni il cui Isee sia non superiore a euro 40mila annui.

Leggi tutto
Decreto Sostegni bis

Decreto Sostegni bis

― 27 Maggio 2021

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 123 del 25 maggio 2021 il D.L. 73/2021 (c.d. “Decreto Sostegni bis”). Si richiamano, di seguito, in sintesi, le più rilevanti novità introdotte.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci