730 ANCHE SENZA SOSTITUTO

― 2 Settembre 2013

Il modello 730 conquista sempre più spazio, estendendosi alle persone con redditi di lavoro dipendente e assimilati anche senza un sostituto d’imposta che può fare le operazioni di conguaglio. In caso di chiusura del 730 a credito, sarà la stessa agenzia elle Entrate ad eseguire il rimborso.

Perciò il modello 730 diventa utilizzabile da sempre più contribuenti. Lo dimostra il fatto che lo scorso anno, per i redditi del 2011, sono stati presentati 16.110.186 modelli 730/2012, cioè più di 200 mila dichiarazioni rispetto ai 15.886.130 modelli 730/2011, risultando sicuramente il modello più amato dagli italiani. Al 6 agosto 2013, i modelli 730/2013 presentati sono piu di 16 milioni.

Il modello è destinato, in prevalenza, a lavoratori dipendenti e pensionati, che hanno un sostituto d’imposta che può effettuare le operazioni di conguaglio nei tempi previsti, di norma effettuate tra luglio e agosto, e offre il vantaggio di ottenere in tempi molto brevi i rimborsi. A partire dalla retribuzione del mese di luglio, il datore di lavoro deve effettuare i rimborsi o trattenere le somme o le rate, se è stata chiesta la  rateazione, dovute a titolo di saldo e primo acconto. Per i pensionati, queste operazioni sono effettuate a partire dal mese di agosto o di settembre, anche se è stata chiesta la rateazione.

Grazie alla legge di conversione del decreto legge 69 del 21 giugno 2013, il 730  potrà essere usato anche dai lavoratori dipendenti e soggetti assimilati, quali lavoratori a progetto, colf, badanti, eccetera, che al momento del conguaglio si trovano senza un sostituto d’imposta, come può capitare quando la persona rimane senza lavoro.

La norma entrerà in vigore dal 2014, magia quest’anno, e precisamente dal 2 al 30 settembre, sarà possibile presentare, per il tramite di un centro di assistenza fiscale o di un professionista abilitato, il 730 che chiude a credito.

 

 

Monza e Brianza – Desio 02/09/2013

Lo Studio Fontana offre assistenza continuativa in ambito contabile, consulenza fiscale, tributaria e gestionale, a privati, professionisti, aziende e condomini. Contattaci per diventare nostro cliente.

News

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

Il credito d’imposta sanificazione si ferma al 15,6% dell’importo comunicato

― 14 Settembre 2020

Il provvedimento 11 settembre 2020 prot. n. 302831 del direttore dell’agenzia delle Entrate ha definito la percentuale spettante per la determinazione del credito d’imposta per le spese di sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale da parte dei contribuenti che hanno presentato l’apposita comunicazione entro lo scorso 7 settembre.

Leggi tutto
Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

Dal 1 ottobre 2020 il PIN INPS “va in pensione”

― 3 Settembre 2020

A decorrere dall'1 ottobre 2020 l'INPS ha annunciato che non saranno più rilasciati PIN per l'accesso ai servizi dell'Istituto. Il PIN sarà sostituito da SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Leggi tutto
Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

Tetti di spesa, limiti alle unità immobiliari, cessione del credito: le regole definitive del superbonus 110%

― 29 Agosto 2020

Professionisti e imprese hanno a disposizione il testo definitivo del superbonus del 110 per cento.

Leggi tutto

Vuoi diventare nostro cliente?

Il nostro team è a disposizione per ogni esigenza

Contattaci